Loading...

Cisternino ( nella zona di Brindisi )

Seleziona la destinazione che preferisci sulla nostra cartina della Puglia o ricerca le zone e le località. Scopri cosa vedere durante le tue prossime vacanze.
 

 


Cisternino è un comune della provincia di Brindisi affacciato sulla Valle d`Itria, posto proprio nell`ultimo lembo della Murgia sud orientale, completamente immerso e parte del territorio dei trulli.

La città di Cisternino ha una storia molto antica, risalente addirittura all`epoca del Paleolitico, come è testimoniato dai numerosi ritrovamenti archeologici della zona di Monte Specchia, dei colli di Restano e della Serra Amara. Cisternino, come altre città dell`alto Salento, ha seguito nei secoli le vicende legate ai domini stranieri, alle invasioni e alle manifestazioni della feudalità tipiche del mezzogiorno.

Oggi invece Cisternino, inserito nel novero dei Borghi più belli d`Italia, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano e parte del circuito internazionale delle Città Slow, è una cittadina particolarmente votata alla coltura delle sue produzioni tipiche locali, ma ha conosciuto anche un particolare sviluppo del settore turistico, complici le sue bellezze naturalistiche e i monumenti di cui è ricca.

Il centro storico è tutto da scoprire: un crogiuolo di vicoli, stradine e palazzi di notevole interesse architettonico. La porta principale del paese è la Torre di Porta Grande (o Normanno-Sveva), alta 17 metri, di epoca medioevale, sulla cui sommità vi è una piccola statua di San Nicola. Anche la Chiesa Madre del paese è intitolata a San Nicola, costruita nel XIV secolo su un’antica chiesa paleocristiana dei monaci Basiliani.

Numerosi sono gli esempi di architettura civile di questo splendido borgo: tra tutti, sono da menzionare il Palazzo del Governatore, il Palazzo Vescovile, Palazzo Amati, Palazzo Lagravinese e Torre Capece. Meta prediletta del turismo religioso è, poi, il Santuario della Madonna d`Ibernia, probabilmente edificato sulle rovine di un precedente centro abitato. Secondo la leggenda, fu proprio la Vergine, in un`apparizione, a indicare il luogo dove far sorgere il Santuario dedicato al suo stesso culto.

Nel territorio comunale è anche compreso il bosco Monti Comunali, un`area estesa ben 400 ettari ricca di tante specie vegetali, dal carrubo al bagolaro, alla carpinella, all`orniello, all`acero campestre.


CISTERNINO COSE DA FARE E DA VEDERE:


Condividi: