Il tripudio delle luminarie per Santa Domenica | Tradizioni Salentine

Il tripudio delle luminarie per Santa Domenica

E' un vero tripudio di luci e di colori la festa di Santa Domenica a Scorrano (ogni anno) dal 5 al 7 luglio). Già perchè sono proprio le luminarie ad essere di casa a Scorrano. Da qui, infatti, partono questi singolari artisti-artigiani della luce che con le loro creazioni hanno conquistato il mondo, da Sanremo a Milano, dal Giappone agli Stati Uniti. I loro allestimenti lasciano a bocca aperta  e conquistano soprattutto per la loro imponenza. E' naturale che per la patrona del loro paese, Santa Domenica, si debba riservare il meglio. A Scorrano appartengono i migliori maestri dell'arte delle parature. Non c'è festa nel Salento che non comprenda questi "artistici addobbi", una tradizione che ha origini napoletane, dalla quale i salentini carpirono i segreti elaborando un proprio stile fortemente ispirato al Barocco di questa terra. Le luci delle parature in origine erano ottenute con l'olio, poi si passò al carburo fino all'avvento dell'elettricità che permise di realizzare meravigliosi ricami di luce.

Peculiarità degli addobbi salentini sono le gallerie, sontuose, lunghissime, maestose, perchè facciamo sentire un re chiunque le attraversi. Migliaia e migliaia di piccole lampadine colorate, montate seguendo ancora antichi metodi artigianali, su pezzi di legno d'abete dalle forme tortuose o geometriche, in disegni che sembrano grandissimi uncinetti colorati. La maestria dei paratori salentini ha raggiunto livelli così alti che le loro elaborate opere varcano ormai abitualmente i confini nazionali. Le luminose scenografie possono riprodurre interi monumenti, esaltare, incorniciandole o incastrandosi in esse, antiche architetture, ritrarre addirittura i santi secondo le iconografie che gli appartengono, riescono a tradurre un'illusione in realtà, una realtà fatta di luci che si stagliano nel cielo blu della sera, complice di uno spettacolo semplice eppure emozionante.

 

Fonte: Salento istruzioni per l'uso.