Le primizie dell'amore la primavera de Lu Masciu | Tradizioni Salentine

Le primizie dell'amore la primavera de Lu Masciu

Amore e primizie nel segno della festa e della tradizione. E' la caratteristica de "Lu Masciu" (ovvero maggio), festa all'aria aperta nei dintorni di Sannicola, sulla costa nordi di Gallipoli. "Lu Masciu" (appuntamento nella seconda-terza settimana di maggio) è un'antica tradizione che Sannicola ha riportato alla luce da circa un decennio. E' una grande festa di primavera, un rito propiziatorio per invocare fertilità e prosperità ma a questo si aggiungono anche romantiche promesse d'amore. Ragazze e ragazzi in abiti d'epoca del '600 su carretti trainati da cavalli splendidamente addobbati con fiori e frutta di stagione, si danno appuntamento nella piazza del paese dove si scambiamo omaggi floreali, primizie e parole d'amore eterno.

Dopo il rito dello scambio, il pittoresco corteo procede con sbandieratori, artisti di strada e musicanti verso quella che è la meta e il cuore della festa: la serra di San Mauro. Il dolce altipiano prende il nome da una piccola abbazia basiliana, recentemente recuperata dallo stesso Comune, e intorno alla quale un tempo, il giorno della festa di San Mauro, i monaci davano vita ad una fiera. La posizione dell'antico edificio regala un panorama mozzafiato con una splendida vista sul mare che si fonde con i caldi colori della serra salentina. Quando il corteo arriva sul posto, hanno inizio musiche, danze e degustazioni gastronomiche. Si raggiunge la serra di San Mauro dalla litoranea Gallipoli-Lido Conchiglie, svoltando verso l'interno in direzione Sannicola, la chiesetta si trova quasi accanto alla discoteca Rio Bo.

 

Fonte: Salento istruzioni per l'uso.