Nella "cunserva mara" sapore di sole e di vento

Racchiude la forza e il sole del Salento la "cunserva mara", una salsa molto speciale da spalmare sul pane o aggiungere alla pasta. Alla "cunserva mara" il 14 agosto Spongano dedica una sagra genuina e verace come gli ingredienti che la compongono: pomodori, peperoni piccanti, basilico, cipolla e sale, che, schiacciati e impastati in grandi piatti di terracotta, si ubriacano di sole e di vento sulle terrazze bianche delle case di Spongano. La sua preparazione richiede un lungo e paziente procedimento; occorre infatti rimestare ogni giorno per almeno un mese il focoso impasto fino a che non si sarà ben impregnato dell'implacabile sapore di sole dell'estate salentina, facendo ben attenzione la sera, ogni sera, a preservarlo dall'umido rientrandno in casa i grandi piatti in ceramica.

Un tempo le donne salentine, ma qui a Spongano e in altri paesi del sud Salento ancora oggi, ne producevano una discreta quantità da utilizzare nel corso del lungo inverno e poter così godere del suo forte sapore di estate. La "conserva", preparata secondo tre diverse intensità di piccante, viene confezionata per la sagra in piccoli barattoli acquistabili nel corso della serata, ma la si può anche gustare spalmata su grandi fette di pane casereccio. La sagra si svolge nella centrale piazza Vittoria e offre anche l'occasione di ascoltare due dei gruppi più rappresentativi della musica tradizionale salentina i Menamenamò e gli anziani Cantori dei Menamenamò.

 

Fonte: Salento istruzioni per l'uso.


Condividi: