Le "panare" di Santa Vittoria" rito propiziatorio

Fa parte dei riti usati dai contadini per propiziare una stagione fertile e generosa, "Le panare di Santa Vittoria", un evento molto particolare che si svolge ogni anno il 22 dicembre a Spongano in occasione della festa per la patrona. E' un'usanza strettamente legata al mondo dell'olivicoltura, qui particolarmente florida. Sono i frantoi, infatti, a confezionare queste grandi e particolarissime "panare", termine dialettale con cui si indicano le ceste intrecciate con i giunchi che vengono poi riempite di sansa (sostanza di scarto della molitura delle olive) e addobbate con ghirlande, nastri colorati, fiori, frutti di stagione e rami di palme.

Una volta confezionate, le "panare" vengono raccolte per il paese via per via, dando vita ad una singolare processione alla quale prendono parte quasi tutti gli abitanti del piccolo centro. Le colorate "panare" vengono così issate su carri e trattori che in un festante corteo le portano in un luogo prestabilito dove vengono poi incendiate, dando inizio alla vera e propria festa di piazza con fuochi artificiali, musiche e danze.

 

Fonte: Salento istruzioni per l'uso.


Condividi: