Pescoluse: Sulla sabbia finissima | Itinerari del Salento

Pescoluse: Sulla sabbia finissima

Pescoluse, le Maldive del Salento

Sabbia d`oro e mare cristallino

Tra le marine e le spiagge più celebri di tutto il Salento, Pescoluse è un piccolo centro abitato solo d`estate, adagiato sul mare che corre tra Torre Vado e Torre Pali. Incastonato sulla costa ionica, è un punto di passaggio se si percorre la litoranea che va dalla Baia Verde di Gallipoli verso Leuca. Pescoluse ha una spiaggia lunga e dorata, con la sabbia finissima e l`acqua cristallina, limpida e bassa, che riflette il blu turchino del cielo nelle assolate giornate che per tutto l`anno abbronzano il Salento.

I lidi

Numerosi sono i lidi attrezzati che offrono comfort e servizi ai bagnanti, da maggio a settembre, mentre il mare è godibile anche in primavera e in autunno inoltrato, in particolare durante le ore più calde. Particolarmente famoso è il lido delle Maldive, per via della gigantesca sdraio con ombrellone che campeggia sulla strada, come indicazione di arrivo, che è diventata una tappa fissa per turisti e salentini, che vi si arrampicano e si mettono in posa per una simpatica foto ricordo.

Il territorio

Da una parte il mare e le dune ricoperte di acacie e gigli, dall`altra una distesa di terra attraversata dal canale dei Fani popolato dalle fate, come racconta leggenda. È il mare, la principale attrattiva che richiama migliaia di turisti a Pescoluse, dove sventolano la Bandiera Blu e la Verde, che certifica spiagge a misura di bambino. Anche le tartarughe “caretta caretta”, specie protetta dal 1994, hanno scelto la spiaggia di Pescoluse, eletta luogo prediletto nel Salento per la nidificazione.

Cosa fare e cosa vedere a Pescoluse

Cosa fare

Oltre al mare da godere tutto il giorno e ai servizi erogati dagli stabilimenti balneari, a Pescoluse vi sono tanti negozietti di souvenir e di attività commerciali come market, edicole, pizzerie e gelaterie. I locali restano aperti fino a tarda sera, anche se per la vita notturna vera e propria definita “movida” bisogna raggiungere centri come Leuca, Torre San Giovanni e Gallipoli, che comunque distano pochi chilometri, oppure i lidi che organizzano anche serate danzanti sotto le stelle.

Attrattive storiche

Ricadono nel territorio di Pescoluse alcune note rilevanti dal punto di vista storico, anche se in alcuni casi si tratta di monumenti megalitici in totale stato di abbandono, come il dolmen Argentina e il domen Cosi, oppure di proprietà privata, come la torre d`avvistamento cinquecentesca che appartiene attualmente alla Masseria Borgino. Numerose le “pajare”, versione salentina dei trulli, fatte di pietre a secco, con lo stesso metodo costruttivo dei caratteristici muretti a secco.

I dintorni

Pochi chilometri più a nord di Pescoluse vi è l’importante centro turistico di Torre San Giovanni che offre una vita notturna vivace e movimentata, sia per i locali, sia per gli eventi di piazza. Ancora più vicina ma in direzione sud, vi è Torre Vado, la cui torre cinquecentesca a picco sul mare si presenta completamente restaurata. Poco distante anche la marina di Torre Pali, con la caratteristica torre semidiruta che campeggia sulla spiaggia principale, la cui base è completamente immersa in mare.

Come arrivare

 Per raggiungere Pescoluse in auto, si percorre la S.S. 101 in direzione Gallipoli, per poi continuare sulla statale 274 verso Santa Maria di Leuca fino all`uscita Salve-Pescoluse, che porta fino alla marina di Salve, a 10 chilometri da Leuca e a 40 da Gallipoli.