logo *Perle di Puglia* | Affitto Ville e Case di Lusso in Puglia
 
 

La sicurezza della tua famiglia è il nostro impegno costante per te
L`evoluzione del COVID-19 cambia continuamente il quadro normativo ed organizzativo e noi al fine di garantendo sempre il miglior servizio siamo pronti ad adeguare continuamente le nostre politiche . Per avere Maggiori informazioni clicca qui

6 luoghi insoliti in Puglia da non farti sfuggire

Panorami mozzafiato, boschi secolari, borghi dalla storia millenaria. La Puglia è una regione costellata di luoghi affascinanti e dall`inestimabile valore. Ma oltre alle grandi bellezze che tutti conosciamo, ci sono tante piccole perle da scoprire e conoscere. Luoghi insoliti e piccoli scorci che regalano ai visitatori punti di vista inediti.

Seguici nel nostro percorso lungo la regione, da nord a sud, in un ideale tour tra i posti meno conosciuti, si fa per dire, della Puglia e prendi spunto per il tuo prossimo viaggio on the road.

vico_garganico.jpg

Vico del Gargano

Un borgo di montagna che si affaccia sul mare. Non è un errore definire Vico del Gargano in questo modo. Lo storico paesino in provincia di Foggia, infatti, non assomiglia ai classici paesi di Puglia: è un paesino arroccato al limitare della Foresta Umbra. Un borgo incantato, il cui minuscolo centro storico vanta oltre mille anni di vita; un luogo autentico fuori dai soliti schemi e dai soliti itinerari.

Meritano una visita le chiese di grande interesse storico e culturale, il Castello di Vico del Gargano, Palazzo della Bella ed il caratteristico Vicolo del Bacio, una caratteristica stradina larga 50 centimetri e lunga meno di 30 metri, meta di incontro di coppie di innamorati che, per il poco spazio a disposizione, sono portati a "sfiorarsi".

Infine, a valle di Vico del Gargano si trovano le belle spiagge di Calenella e San Menaio: tutta la costa è ricca di pini, di antichi olivi e di profumati alberi d`agrumi.

Il duomo di San Corrado a Molfetta

Suggestivo e avvolto da un leggero alone di mistero, il duomo di San Corrado a Molfetta è una insolita costruzione affacciata sul mare. Sembra quasi che estenda scientemente la sua protezione oltre che alla città anche alle navi che solcano le sue acque.

La data di costruzione della chiesa è incerta e misteriosa ma probabilmente può essere fatta risalire al XII secolo. Nei secoli successivi alla sua nascita vennero costruite le cappelle gentilizie attorno alla struttura principale, in parte abbattute nei più recenti restauri.

Una curiosità che riguarda l`interno del duomo: sull’arco di fronte all’altare, si trova una misteriosa formella lapidea posizionata in modo da essere illuminata dal sole solo nei giorni dell’equinozio.

duomo_molfetta.jpg

Gli scavi archeologici di Egnazia

Tra i posti più particolari di Puglia troviamo un luogo magico che compare nelle citazioni dei più grandi autori dell`antichità che lo citano come centro di traffici e commerci, favoriti dalla posizione geografica, dalla presenza della via Traiana e del porto. Situato nei pressi di Fasano (Brindisi), Egnazia è ricca di edifici, monumenti e case di epoca romana e tardo antica.

Fuori le mura invece, si trova la necropoli messapica con interessanti tombe a fossa, semicamera e a camera, alcune delle quali decorate con raffinati affreschi.

Lungo l’antica via Traiana poi, si possono ammirare i resti di edifici pubblici di grande rilevanza per l`epoca uniti a tutti gli elementi tipici romani come il Foro, l’Anfiteatro, il Criptoportico e la Fornace. 

A questi si aggiunge un grande complesso paleocristiano con la Basilica e il Battistero. L’Acropoli invece guarda tutta la città dall’alto della collina affacciata sul mare dalla quale è fantastico ammirare il meraviglioso panorama.

Il Parco Naturale Terra delle Gravine

Se al mare si preferiscono panorami impervi e si dare una svolta naturalistica e insolita alla propria vacanza, è bene dirigersi verso il Parco Naturale delle Gravine

Incastonato tra il Salento e la Valle d`Itria, tra l’altopiano della Murgia tarantina ed il Mare Jonio, il parco ti sorprenderà con i suoi canyon, le gravine, appunto, formatesi nel corso di milioni di anni per le spinte tettoniche dei fondali marini. Qui l’habitat caratteristico è quello della macchia mediterranea, della gariga e dei boschi. 

Ma quello che più di ogni altra cosa rende unico il Parco Naturale delle Gravine sono i formidabili resti archeologici di villaggi scavati nella tenera roccia tufacea.

Queste suggestive grotte furono scelte come insediamento umano dal periodo Neolitico fino agli anni ’50 e soprattutto nel periodo medioevale. Nei suggestivi villaggi rupestri sono presenti chiese, cripte e santuari che presentano spesso splendide icone di stile bizantino.

gravina_puglia.jpg

Le chiese rupestri di Massafra

Massafra è una delle capitali del rupestre italiano. Le sue due gravine principali sono costellate di grotte e villaggi ipogei nelle quali sorgono importanti siti come la Farmacia del mago Greguro e l’Antro del Ciclope

La gravina orientale è dedicata a San Marco e custodisce un villaggio rupestre ai piedi della cripta di Santa Marina, preziosa testimonianza delle forme tradizionali di vita in grotta. Tutto il territorio massafrese è disseminato di chiese rupestri, se ne contano circa 30. Esse raccontano storie di riti, di comunità, di monaci e di santi tutte da scoprire.

Valle d`Itria, il cuore della Puglia

Andare alla scoperta di luoghi insoliti e di indubbio interesse storico e paesaggistico è quanto di più soddisfacente si possa fare in vacanza. Unire la storia con il relax del mare è una delle caratteristiche della nostra terra. In particolare, la Valle d`Itria è un punto strategico per combinare la propria voglia di conoscenza con il desiderio di riposo. 

Per farlo nel migliore dei modi è bene cercare la propria soluzione d`affitto tra le belle ville della zona di Ostuni, regalandosi la certezza di essere nel punto perfetto per visitare i luoghi più suggestivi e immergersi nella quiete del territorio.

L`ex Monastero degli Olivetani a Lecce

Dirigendosi verso Lecce, l’ultimo luogo insolito da visitare è il complesso dell`ex Monastero degli Olivetani. Un luogo magico che custodisce pregiate opere d’arte. Il complesso si trova accanto al bel cimitero monumentale della città, appena fuori dal centro storico ed è circondato da un bellissimo giardino con alberi di agrumi e di noce.

Di bellezza inestimabile sono il chiostro a doppie colonne e la corte interna con il pozzo a baldacchino del cinquecento e di grande rilevanza sono anche le tracce di affreschi con episodi di vita monastica e alcuni dipinti che risalgono all’epoca bizantina.

Per goderti tutta la ricchezza culturale della città barocca scegli il tuo rifugio tra le belle ville in affitto nella zona di Lecce.

Grazie alla selezione di Perle di Puglia immergersi tra colori e meraviglie del Tacco d’Italia è un’esperienza semplice e divertente. Il comfort e la comodità sono il fulcro del vivere in Puglia; non ti resta che partire!

fine articolo
Condividi: