logo *Perle di Puglia* | Affitto Ville e Case di Lusso in Puglia
 
 

La sicurezza della tua famiglia è il nostro impegno costante per te
L`evoluzione del COVID-19 cambia continuamente il quadro normativo ed organizzativo e noi al fine di garantendo sempre il miglior servizio siamo pronti ad adeguare continuamente le nostre politiche . Per avere Maggiori informazioni clicca qui

Case tipiche in Puglia: architettura e tradizione

Masserie fortificate, agglomerati di trulli, antiche tabaccherie e frantoi ipogei sparsi sul territorio pugliese, hanno conosciuto per anni la solitudine e un desolante stato di abbandono. Eppure, immersi nel verde della campagna, nascosti tra ulivi secolari e vigneti, non hanno mai perso il loro ruolo di puro emblema culturale. Hanno portato avanti lo stendardo identitario che si estende dalla Valle d’Itria fino al Salento.

Il loro statuto di patrimonio della memoria rurale legata alla tradizione contadina locale emerge sempre più di frequente soprattutto nell’estro e nella geniale creatività di numerosi artisti ed architetti sia italiani che stranieri.

Negli ultimi anni, infatti, sono numerose le tipiche strutture abitative del Tacco d’Italia che sono passate sotto i riflettori per aver conosciuto una notevole valorizzazione della loro concezione pur mantenendo forte il legame con la tradizione.

Puglia architettura

Il minimalismo contemporaneo rielabora la tradizione

Oggi sono tanti i designer e gli architetti in Puglia che stanno portando in auge la rivisitazione della tradizione pugliese, proponendola ad un turismo elegante e raffinato. 

Quando si parla di ristrutturazione di una casa tipica bisogna sempre considerare un restauro conservativo della struttura esistente, cercando di salvaguardare l’aspetto estetico originario e la struttura architettonica del fabbricato. Ogni ambiente viene sistemato con attenzione, al più rivisitando in chiave moderna l’arredamento, e si installano i servizi necessari all’ accoglienza, rispettando il disegn originale del casale da destinare a struttura ricettiva.

Trulli, masserie, pajare, oltre ad essere vive testimonianze storico-architettoniche, divengono sempre più spesso luoghi di fruizione collettiva e oggetto di strategie che coniugano la tecnologia con il restauro e l’architettura con la storia.

Le masserie, al contempo, vengono sempre più spesso recuperate dal loro stato di rudere e adattate ad ambienti di charme confortevoli. Al loro interno vengono spesso realizzate piscine, saune, e vasche idromassaggio. 

Strutture legate ad una storia di sacrifici e sudore, difficile da comprendere perché troppo lontana dai giorni nostri. Eppure, così semplice da rivivere attraverso un soggiorno in una di queste opere d’ingegno costruite con duro lavoro e tanta dedizione.

A questi background rurale si vanno ad innestare le nuove tendenze dell’interior design odierno: linee minimal studiate e curate nei minimi dettagli, che rispettano e aderiscono agli elementi di arredo artigianali. I materiali dominanti sono quelli della tradizione ovvero pietra, legno e calce

Gli ambienti presentano spesso alti soffitti voltati che vengono intonacati e tinteggiati a calce al fine di rendere le stanze più luminose. Le vecchie “chianche”, lastre in pietra leccese che pavimentano le strutture, vengono invece smontate, pulite e rimontate per restituire la tipica atmosfera rurale.

Puglia architettura

La conservazione della natura antropica e il rispetto della progettazione architettonica restano le condizioni discriminanti per ogni intervento che stabilisca un nuovo equilibrio tra cultura urbana e tradizione agricola, tra forma e funzione, tra uomo e natura.

Tra gli esempi più popolari di rivalutazione di una casa tipica pugliese, vi è il rinomato Pescetrullo. Disegnato dall’ architetto Gaetano Pesce su richiesta della gallerista Caterina Tognon, il Pescetrullo si trova immerso nell’agro di Ostuni ed è diventato una vera e propria celebrità. 

Incorniciato dal verde della macchia mediterranea, il Pescetrullo presenta un complesso strutturale composto da due simpatici cubi principali - uno rosa e uno azzurro - e due più piccoli ricoperti di piastrelle a specchio. Sulla facciata dei corpi principali, porte e finestre sono posizionate in modo da realizzare una sorridente espressione facciale. L’ingresso è il naso, gli oblò sono gli occhi, due aperture laterali accennano un sorriso e come capelli ciuffi di piante aromatiche. 

Anche in questo caso, gli interni e gli elementi di arredo seguono una linea minimal e spartana. Si trovano letti in legno di pino marittimo, arredi di recupero, lampade di cantiere, rubinetti industriali e pavimenti in cemento levigato gettati su pedane di legno. 

Il progetto d’avanguardia ha ormai quasi 10 anni di vita ed è stato realizzato quando la Puglia non era ancora una tra le meta turistiche privilegiate come lo è oggi. 

Anche Perle di Puglia è orientata alla rivalutazione di case tipiche del territorio proponendo trulli e masserie di prestigio come suggestive location per vivere al meglio le vacanze. Abitazioni completamente ristrutturate nel rispetto delle linee antiche e dotate dei più moderni comfort. Garantisce vacanze esclusive per un soggiorno in un’atmosfera autentica senza rinunciare alla comodità del lusso. 

Non Perdere l’occasione di vivere il connubio tra design, arte e cultura rurale: Scopri la nostra promo lancio sulle masserie e le case tipiche! 


fine articolo
Condividi: