Natale in Puglia. Ecco 8 presepi da non perdere

3-tricase-presepe-vivente-2014-cometa.jpg

Presepi viventi tutti da scoprire, durante le vacanze di Natale in Puglia. Le festività natalizie sono un periodo vivace e suggestivo per scoprire i bellissimi centri storici e l`anima rupestre dei paesi della Puglia, rivivendo le emozioni del Natale in un ambiente autentico e accogliente. Fede e folclore si abbinano alla bellezza incantevole dei luoghi e regalano, a chi è in vacanza in Puglia a Natale, suggestioni autentiche e atmosfera emozionante. I presepi viventi in grotte e aree naturali, masserie e casolari di campagna, in riva al mare e nei centri storici dalla Valle d’Itria al Salento, meritano di essere scoperti e visitati. Ecco 8 presepi viventi tra i più famosi della Puglia.


TRICASE: la Betlemme d`Italia

presepe_vivente_di_tricase.gif

 

Il Monte Orco, la collinetta poco fuori Tricase nel Basso Salento, è la Betlemme più grande d`Italia. Il presepe vivente di Tricase è tra i presepi più belli d`Italia segnalati anche dal Touring Club e tra gli 8 presepi più longevi di Puglia; è una tappa obbligata se si trascorrono le vacanze di Natale in Puglia, per ammirare centinaia di figuranti alle prese con la messa in scena sempre uguale eppure sempre commuovente: quella della nascita di Gesù. Qui la tradizione del presepe è lunga ben 39 anni e conquista non solo i più piccoli, ma anche gli adulti che si ritrovano a vivere la notte di Natale e la quotidianità salentina di qualche decennio fa, ormai scomparsa, nei tanti mestieri e nelle usanze che rivivono lungo il percorso, per un totale di ben 26 scene.

La 39esima edizione del presepe vivente di Tricase è visitabile nei giorni 25, 26, 29 e 30 dicembre 2018, 1, 4, 5 e 6 gennaio 2019, dalle 17 alle 20.30.

SPECCHIA: Natale nel centro storico

presepe-vivente-lecce-specchia-salento.jpg

Specchia è stato il primo tra i centri storici salentini ad entrare nella lista dei borghi più belli d`Italia e per Natale regala ai suoi visitatori un presepe tra i più belli da visitare se si è in vacanza in Puglia, dalle parti del Basso Salento. Tra corti, vicoli e casupole del grazioso centro, oltre 200 figuranti allestiscono le scene della quotidianità salentina ormai dimenticata, alternate a quelle tratte dalla storia della notte più lunga della storia, quella della nascita del Bambin Gesù, rappresentata nel cortile del Palazzo Risolo in piazza del Popolo. Qui, in questa stessa piazza, il 6 gennaio, in occasione del tradizionale arrivo dei Re Magi, ci si scalda alla fiammella della “focareddha”.

Il presepe vivente nel borgo di Specchia giunge all`11esima edizione ed è visitabile nei giorni 25, 26 e 30 dicembre 2018, 1, 5 e 6 gennaio 2019, dalle 17.30 alle 21.

MOTTOLA: la grotta ai piedi della collina

Sono solo due giorni, ma molto speciali, quelli messi in scena a Mottola, per rivivere con gesti e magia la Notte di Betlemme. Nel cuore del Parco delle Gravine, infatti, presta la sua suggestiva scenografia la collina mottolese, in via Allenda, con le Grotte della Madonna Sette Lampade che ospitano gli oltre 100 figuranti del presepe vivente organizzato dal gruppo folkloristico Motl la Fnodd, alla sua 19esima edizione.

Il presepe vivente di Mottola è visitabile dalle 18 di domenica 23 dicembre 2018 e sabato 5 gennaio 2019, quando andrà in scena più volte la calata dei magi.

PEZZE DI GRECO: Gesù nel villaggio rupestre

presepe_pezze_di_greco.jpg

Il presepe vivente di Pezze di Greco in provincia di Brindisi taglia il traguardo delle 32 edizioni. Lo scenario unico che offre ai visitatori è il villaggio rupestre di Lama del Trappeto, tra grotte e ulivi, che permette di riscoprire la vita quotidiana di qualche decennio fa, con le scene interpretate con entusiasmo da decine di figuranti, alternate alle rievocazioni storiche delle vicende dell`antica Palestina. Animali, mestieri antichi, profumi, musiche, oggetti e attrezzi di un tempo conducono il visitatore in un vero e proprio museo/laboratorio, alla riscoperta delle radici e delle ricchezze del territorio.

La rappresentazione natalizia organizzata dall`associazione Presepe Vivente di Pezze di Greco è visitabile nei giorni 26, 29 e 30 dicembre 2018, 1, 5 e 6 gennaio 2019, dalle 16 alle 21. Ingresso: 3 euro a persona, gratis bambini fino a 12 anni e diversamente abili. Aperto e fruibile anche in caso di maltempo o pioggia. 

ALBEROBELLO: Gesù tra i Trulli

presepe_vivente_tra_i_trulli_di_alberobello.jpg

Unica al mondo, la città di Alberobello è già incantevole, tutti i giorni dell`anno. Annoverata dall`Unesco tra i beni Patrimonio dell`Umanità, Alberobello è scenografica e accogliente, quasi magica, durante le vacanze di Natale. Trascorrervi qualche giorno permette di assistere a uno spettacolo nello spettacolo: quello del Presepe Vivente tra i trulli. Il presepe è tra i più longevi, conta ben 48 edizioni, ed è organizzato dall`associazione culturale Da Betlemme a Gerusalemme che, sempre tra i trulli di Alberobello, mette in scena anche una suggestiva Passione vivente di Cristo durante le vacanze di Pasqua in Puglia

Il presepe vivente tra i trulli di Alberobello è visitabile il 26, 27, 28 e 29 dicembre 2018, dalle 16.30. Ingresso gratuito con prenotazione al 333 5222150 o al 333 3261655.

CASTRO: Natale Medievale in contea

natale_in_contea_castro.jpg

Catapulta del tempo per il paese medievale di Castro, il suo castello e le sue stradine del centro storico che offrono la più suggestiva delle scenografie per il Natale in Contea. La decima edizione coinvolge, ancora una volta, l`intero paese che sprofonda nei secoli per rivivere la contea medievale ricca e prosperosa che fu. Rivivono non solo gli antichi mestieri e le scene della notte di Betlemme, ma anche personaggi cruciali per la storia di Castro, come il vicerè di Napoli, la contessa Elisa Gattinara, il vescovo Angelo Giaconia e con loro pastori, pescatori, popolani e mercanti, cavalieri e damigelle...

Natale in Contea prende vita nei giorni 26 dicembre 2018, 1 e 6 gennaio 2019, dalle 17 alle 21. Informazioni: 320/6311912.

CAPRARICA DI LECCE: Gesù nasce nell`Archeodromo

presepe_vivente_a_caprarica_di_lecce.jpg

Avete mai sentito parlare di Kalos, l`Archeodromo di Caprarica di Lecce? Natale è l`occasione giusta per scoprire questo luogo nel cuore del Salento, durante le vacanze in Puglia. Così, il presepe vivente di Caprarica ha scelto la preistoria per la sua particolare ambientazione dove si può arrivare seguendo la luce della grande stella cometa issata sulla serra di Galugnano. Un lungo percorso tra mestieri desueti, scene della vicenda del Natale e storia romana porta verso la fine dove è possibile scaldarsi con saporite bontà salentine fumanti, come le “pittule” e il buon vino locale.

Il presepe vivente allestito nell`archeodromo è visitabile dalle 16.30 alle 21, il 23, 25, 26, 29 e 30 dicembre 2018, 1, 5, 6 gennaio 2019. Arrivo dei Re Magi alle 15.30 del 6 gennaio. L`ingresso al presepe è di 1 euro a persona.


LECCE: la "fiera dei pupi" 

fiera_dei_pupi_di_lecce.jpg

 

Non è esattamente un presepe, ma racchiude tutta la magia degli allestimenti artistici tipici del Salento relativi alle festività natalizie. Si tratta della tradizionale “fiera dei pupi”, la Fiera di Santa Lucia con mostra di presepi, pastori e oggettistica, allestita negli spazi del Castello Carlo V a Lecce.

L`esposizione e mercatino di manufatti in cartapesta e in terracotta che rappresentano le figure presepiali realizzate dai migliori artigiani locali, consentono di ammirare presepi completi e singoli personaggi dalle dimensioni diverse, con accessori come attrezzi da lavoro, animali, cibi e vegetazione, botteghe e mestieranti, tutti acquistabili per abbellire il proprio presepe domestico o per farne un prezioso e originale dono di Natale. La fiera è allestita al primo piano del Castello Carlo V, con accesso gratuito, e si può visitare dal 7 dicembre in poi, feriali 9-13 e 15.30-21 (sabato fino alle 22) e festivi 9-22. Il 24 dicembre, vigilia di Natale, la fiera è aperta dalle 9 alle 13.

fine articolo
Condividi: