Scorrano, la Capitale Mondiale delle Luminarie

Milioni di luci, tecnologie futuristiche, buyers italiani e stranieri, troupe televisive da tutto il mondo e persino uno speciale del National Geographic. Scorrano, piccolo centro a pochi km da Otranto, nel Salento, è la capitale mondiale delle luminarie.


Le sue sculture di luce, le più belle e imponenti del mondo, sono un orgoglio tutto italiano al quale ogni Paese guarda per scoprire anteprime, novità ed esclusive del settore. Nei primi giorni di luglio, quando a Scorrano si tiene la festa patronale in onore di Santa Domenica e i principali costruttori di luminarie di impegnano a costruire luminarie ogni anno più eccezionali, oltre ai fedeli e ai turisti, giungono acquirenti dal Canada, dagli Stati Uniti e dal Giappone per scegliere e commissionarie le opere che abbelliranno le loro città. Altissima anche l’attenzione mediatica: una troupe del National Geographic da cinque giorni staziona nel Salento per realizzare un servizio sulla cittadina e sulle sue sculture di luce. Diverse tv internazionali si garantiscono un posto in prima fila per i loro inviati, per non perdere l’ineguagliabile spettacolo dell’accensione delle luminarie e ritmo di musica.

luminarie santa domenica a Scorrano nel Salento

luminarie di Santa Domenica a Scorrano

UNA MAGIA CHE SI RINNOVA

E Scorrano anche per il 2017 non ha deluso le aspettative, rinnovando la magia che fa notizia a livello mondiale: una cattedrale brasiliana, un olimpo greco, un caleidoscopio, un santuario a tre navate sono i bozzetti delle grandi strutture di legno bianco e led colorati, pronte ora a varcare i confini del Salento e dell’Italia per destare stupore e meraviglia.

La ditta De Cagna di Maglie ha preso spunto dalla mitologia greca per realizzare un “Olimpo di luce” con due colonne che raggiungono i 27 metri di altezza, un grande portico, 5 volte a tutto sesto e 750mila lampadine e microluci a led, animate per la prima volta grazie al supporto della tecnologia Rgb. La Mariano Luminarie di Scorrano si è ispirata alla maestosità della chiesa di San Francesco a Salvador del Bahia, emblema del barocco brasiliano, ricreata con 4 torri di 27 metri e una galleria di ben 80 metri, animate da circa 700mila lampadine. E ancora, la Marianolight di Corigliano d’Otranto porta in scena visioni ritmiche multicolore invitando gli spettatori a guardare attraverso un grandioso “Kaleidoscopio” ricreato attraverso 16 quinte speculari a scalare dai 6 ai 20 metri, un rosone centrale del diametro di 24 metri, 160mila led e 65mila pixel matrix totali. Infine, a regalare atmosfere fiabesche vi è anche la Nuova Elettro Luminarie di San Donaci, Brindisi, con una gigantesca cattedrale a tre navate. 

luminarie a Scorrano