Vacanze al mare: 8 cose da fare (o non fare) se si entra in contatto con una medusa

vacanze in Puglia, cosa fare se si viene punti da una medusa
 

Sei in acqua e mentre nuoti senti all`improvviso un intenso bruciore? Forse hai incontrato una medusa. Non è all`ordine del giorno nel Salento o nei mari della Puglia, ma può capitare. Mantieni la calma ed evita i più comuni errori: ecco degli utili consigli e un video realizzato dal settimanale Focus.

Danzano eleganti, sinuose, coi loro colori scintillanti e i filamenti fluorescenti. Sono le meduse, tanto belle quanto fastidiose. Non se ne vedono tante quando si trascorrono le vacanze al mare nel Salento o sulle belle coste di tutta la Puglia, ma può capitare. 
Le meduse non pungono, né pizzicano, ma hanno filamenti che si attaccano alla pelle e tentacoli che rilasciano un liquido urticante per la pelle, causa principale delle irritazioni, del dolore e del gonfiore che si crea sfiorandoli inavvertitamente. 

Fortunatamente, le meduse si vedono di rado sulle spiagge del Salento, ma se si dovesse verificare, ecco 8 consigli utili per chi entra in contatto con una medusa: 

1. Non strofinare la parte interessata, perché si rischia di diffondere la sostanza urticante sulla pelle.
2. Mantenere la calma. Urlare o perdere il controllo immette maggiore adrenalina in circolo rendendo la respirazione più difficile, cosa pericolosa se si è al largo. In questo caso è consigliabile raggiungere la riva immediatamente.
3. Uscire subito dall`acqua. Una volta sul bagnasciuga, attirare l`attenzione di qualcuno che possa soccorrerci in caso di reazioni gravi. 
4. Risciacquare più volte con acqua di mare. L’acqua dolce potrebbe favorire la diffusione del veleno nei tessuti.
 
5. NON tamponare o risciacquare la pelle con urina, ammoniaca, alcool o succo di limone: sono soluzioni prive di fondamento scientifico e potrebbero peggiorare la situazione.
6. Il metodo migliore è il gel astringente al cloruro di alluminio che toglie il prurito e mitiga il bruciore. Antistaminici e cortisone per uso topico hanno tempi di azione lunghi e non risolvono la situazione nell’immediato. Ideale sarebbe prevenire, portando con sé questo gel, utile anche per le punture di zanzara.
7. Come per altri insetti o animali velenosi, in caso di sintomi insoliti e complicazioni come sudorazione, confusione, vertigini, difficoltà respiratorie, mal di testa, nausea e vomito o eruzione cutanea su tutto il corpo, chiamare subito il 118.
8. L`area di pelle colpita dalle meduse rimane sensibile alla luce solare. Per evitare che si macchi, tenerla coperta o ben protetta da uno schermo solare, fino a quando l`infiammo non scompare del tutto.
 
A questo link il video che il settimanale Focus ha dedicato al tema:  

 

Non lo hai ancora fatto? Prenota subito una delle nostre case vacanza in Puglia per l`estate 2017, oppure assicurati di avere la villa con piscina più bella nel Salento per l`estate 2018 in Puglia. Scegli dal nostro catalogo online >> oppure contatta Perle di Puglia allo 0833/599750.